L'uomo che rubò Banksy

Regia: Marco Proserpio Genere: documentario Durata: 1h e 33'

Acquista

Dopo il successo del Tribeca Film Festival, arriva nelle sale italiane il film evento narrato da Iggy Pop su uno dei più grandi esponenti della Street Art, capace di scombinare opera dopo opera tutte le regole dell'arte contemporanea.

È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murale del soldato israeliano che chiede i documenti all'asino li manda su tutte le furie: passi l'essersi introdotto nei territori e l'aver agito senza nemmeno presentarsi alla comunità, ma essere dipinti come asini davanti al resto del mondo è davvero troppo. A vendicare l'affronto con un occhio al bilancio ci pensano un imprenditore locale, Maikel Canawati, e soprattutto Walid, palestrato taxista del posto. Con un flessibile ad acqua e l'aiuto della comunità, Walid decide di tagliare il muro della discordia. Obiettivo dichiarato: rivenderlo al maggior offerente.

Questo titolo fa parte della rassegna La Grande Arte al Cinema

 

NewsEVENTI

  Rassegne

LA GRANDE ARTE AL CINEMA

STAGIONE 2018-2019
PARTE II

Visualizza

 
 

NewsletterIscriviti alla newsletter

Inserisci la Tua Email nel campo sottostante per essere sempre aggiornato sulle novità del mondo Pixel!

pancreas_600x400.jpgmathera_600x400.jpgdegas_600x400.jpg